Kaputt Mundi - Ben Pastor

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Kaputt Mundi

Roma, 1944. Mentre le truppe alleate stanno risalendo la Penisola, la capitale d’Italia vive i giorni più drammatici dell’occupazione nazi-fascista: il coprifuoco, la fame, le retate, le Fosse Ardeatine… In questo clima di attesa, paura e speranza, ritroviamo Martin Bora, l’ufficiale della Wehrmacht già al centro di Lumen e Luna bugiarda, impegnato a risolvere un delicatissimo caso di triplice omicidio. Le vittime sono una segretaria dell’Ambasciata tedesca, “accidentalmente” caduta da una finestra del quarto piano, una nobildonna capitolina ritrovata cadavere sulla scena di uno sconcertante incontro amoroso, e un cardinale della Santa Sede, vecchio amico di Bora e, al suo pari, silente oppositore del Terzo Reich. Accompagnato dall’ispettore Sandro Guidi, Bora scende così in campo per appurare la verità e smascherare l’assassino. Quello che infine troverà, dopo un’indagine sull’orlo dell’abisso, ostacolata in mille modi sia dagli “amici” che dai “nemici”, a tu per tu con personaggi come Kappler, Kesserling, il questore Caruso e monsignor Montini, sarà tale da cambiare per sempre non solo la sua vita, ma anche quella di Guidi, accomunandoli – loro così diversi – in una lotta all’ultimo respiro contro la barbarie assassina, nella consapevolezza che i doni alla dignità dell’uomo sono disperati e costosi oltre ogni immaginazione…

Italia

Ciclo di Martin Bora

Dati edizione       

 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu